domenica 25 giugno 2017

CRSS 2017


Domenica 18 giugno, la squadra di Crema ha partecipato alla 9° edizione del Campionato Regionale a Squadre Semilampo. Il torneo si è tenuto nella calda cornice del Palazzetto dello sport di Corsico e ha registrato un clamoroso record di presenze: ben 44 squadre.

La nostra formazione era composta dai tre “veterani” del CIS Ventura, Masotti ed Esposito e dalla new entry Giorgio Raimondi, giovane promettente cresciuto nella nostra scuola scacchi, da poco tornato all’attività dopo una lunga pausa per gli studi universitari.

Crema, numero 18 del tabellone, comincia il suo impegno contro le giovani leve di ASM Youths, vincendo con un secco 4 a 0. Ben più impegnativo il secondo turno contro Scacco Matto!, formazione che poteva vantare circa 2100 punti di elo medio. A dispetto della statistica però, i nostri alfieri riportavano un brillante successo, grazie alle vittorie di Ventura su Sbarra (elo 2217) e di Esposito su Gonella (2114) e alla patta di Masotti contro Massironi (elo 2212): 2,5 a 1,5 il punteggio finale.

L’exploit, però, non si ripeteva contro Vigevano, che ci rifilava un secco 4-0. Ma la mattinata si chiudeva con un’altra vittoria contro gli amici di Treviglio della squadra Petauri per 3-1.

Alla pausa pranzo, Crema poteva vantare ben 6 punti squadra, ma il pomeriggio non iniziava nel migliore dei modi. Dopo la quasi scontata sconfitta contro Famiglia Legnanese A (squadra che arriverà addirittura seconda a fine torneo), Crema perdeva anche contro Ceriano B. Ma la vera débâcle era la terza sconfitta consecutiva che arrivava da Torrecavallo 1, contro avversari alla nostra portata. Ma Crema non mollava e negli ultimi due turni otteneva altrettante vittorie per 3-1 contro Bassa Milanese e contro Cormano Pedoni Uniti.

La classifica finale ci vedeva al 19° posto su 44 squadre, un buon risultato pienamente in linea con il nostro elo d’ingresso, anche se il brillante avvio nella mattinata ci aveva fatto sperare in qualcosa di meglio. Certamente un’esperienza di cui far tesoro per tornare ancora più agguerriti l’anno prossimo e portare Crema sempre più in alto!

Il torneo è stato vinto dal solito circolo di Ceriano (che ha addirittura vinto tutte le 9 partite!) guidato dal suo fenomeno Luca Moroni che ha chiuso con una performance monstre di 8,5 su 9, concedendo una patta solo all’ultimo turno.

venerdì 9 giugno 2017

Scuola di scacchi per ragazzi: Torneo conclusivo di Lodi

Foto di gruppo dei cremaschi impegnati in gara

Martedì 6 giugno, in collaborazione con gli amici del Circolo di Lodi, si è disputato il Torneo conclusivo delle lezioni di scacchi per ragazzi, tenute nei rispettivi circoli, durante l’anno scolastico 2016-2017.

Appuntamento alle ore 17,30, con la preziosa collaborazione di tre genitori che si sono resi disponibili per accompagnare in auto i nostri entusiasti scacchisti in erba: Edoardo, Giorgio, Mattia, Milo e Riccardo.

Il torneo si è svolto presso il Circolo Wasken Boys di Lodi, inserito nel complesso sportivo della cascina Faustina. Sei partite in tutto, tempo di riflessione 15 minuti per ogni giocatore per terminare la partita.

Terminata la registrazione dei partecipanti (sei ragazzi del circolo di Lodi e cinque del circolo di Crema) l'arbitro ha ricordato loro le regole da osservare in gara e quindi ha dato il via. Novità, rispetto al torneo precedente: erano permesse due mosse ‘irregolari’, alla terza partita persa, invece al Campionato Provinciale si perdeva subito alla prima mossa irregolare.
Alle 18,30 sono quindi iniziate le partite. I nostri hanno giocato tranquilli e concentrati e dopo le prime tre partite, alle ore 20, si è fatta una pausa per la cena.

I nostri ragazzi ed i genitori molto sportivamente si erano attrezzati per una leggera cena al sacco, mentre il nostro istruttore/accompagnatore Giorgio Lucenti preferiva il ristorante annesso al centro sportivo per un piatto caldo. In attesa di riprendere il torneo i ragazzi, seguendo il principio “mens sana in corpore sano”, hanno giocato tra di loro e con gli altri giovani scacchisti: quattro calci al pallone per sfogare la necessità di muoversi.

Mens sana in corpore sano!

Alle 20,30 ripresa delle partite. Nella quarta partita il nostro Giorgio, tra i più piccoli partecipanti al torneo, ha teso un tranello al suo avversario: dopo alcune mosse iniziali, corrette da entrambe le parti, Giorgio ha messo Donna ed Alfiere nella posizione per poter dare il famoso “Matto del Barbiere”, l’avversario non si è accorto del pericolo ed ha preso matto dopo altre due mosse. Bravo Giorgio!

Alle 22 la gara era conclusa. 
La classifica ha visto come vincitore il giovane lodigiano Francesco Cucca, imbattuto col punteggio di 6 su 6 partite, decisamente rispetto agli altri aveva una marcia in più, al secondo posto il nostro Milo con 4 punti, a pari merito con Edoardo, ma favorito dallo spareggio Bucholz.
Coppa al vincitore e medaglia a tutti gli altri partecipanti, applausi per tutti, con i complimenti di Valerio, responsabile del settore giovanile del Circolo di Lodi che ha sottolineato l’impegno, la preparazione e la sportività di tutti i partecipanti.


Ora ci attende la meritata pausa estiva. Arrivederci a tutti a settembre.

Si ringrazia il nostro istruttore Giorgio Lucenti, per questo entusiasmante resoconto e per l'impegno profuso, insieme a Saverio Cè, nell'allenare i ragazzi cremaschi. 

giovedì 4 maggio 2017

Campionato della Provincia di Lodi - Under 16

Museo Egizio di Torino dal nostro photoreporter Aldo Rovida

Domenica 2 Aprile si è disputato a Casalpusterlengo il Campionato Provinciale di scacchi della provincia di Lodi. Potevano partecipare anche giocatori provenienti da altre provincie e abbiamo proposto ai ragazzi della nostra scuola di scacchi di prendervi parte. La proposta è stata accolta con entusiasmo da sei dei nostri giovani scacchisti e così domenica mattina, accompagnati da tre genitori che hanno dato la loro disponibilità, ci siamo presentati all'appuntamento.

Sbrigate le formalità dell'iscrizione i ragazzi sono entrati subito in sala gioco unendosi agli altri già presenti per disputare alcune partite di riscaldamento in attesa dell'inizio ufficiale del torneo.

C'erano ragazzi provenienti dalla provincie di Lodi, Milano, Cremona e Parma, in tutto 28 giocatori.

Terminate le iscrizioni l'arbitro ha ricordato ai giocatori le regole da osservare in gara e quindi ha dato il via.

Partenza in salita per i nostri giovani scacchisti. Due soli vincitori nella prima e altri due nella seconda partita. Era per loro il primo torneo “ufficiale” riconosciuto dalla FSI e i nostri sono stati messi in difficoltà da una norma recentemente imposta dalla FIDE a tutte le Federazioni aderenti:
“In caso di mossa irregolare la partita è persa immediatamente”

Si sono però rifatti nella terza e quarta partita: 5 vittorie nella terza e 4 nella quarta.

Alla fine di ogni turno l'arbitro affiggeva fuori dalla sala gioco la classifica. E' stato bello vedere i genitori accompagnatori che, mentre i ragazzi erano in sala a giocare, andavano a vedere a che punto della classifica era il proprio figlio e mettersi a discutere di 'punti partita' e coefficienti di spareggio 'Buholz, Sonneborn-Berger e quant'altro.

Alle 11,30 sospensione per la pausa pranzo. Dopo pranzo i ragazzi si sono uniti agli altri per un'ora
di gioco libero.

Ripresa del torneo alle ore 14. Al sesto turno il nostro Milo giocava in prima scacchiera, in lizza per il 1°/2° posto. La partita è stata molto combattuta, ma alla fine Milo ha dovuto cedere di fronte alla maggiore esperienza dell'avversario.

La classifica finale vedeva due dei nostri fra i primi dieci, rispettivamente Milo al quarto posto e Natan al settimo.
Edoardo e Riccardo al centro classifica con 3 punti ciascuno e infine Mattia e Giorgio con due punti ciascuno.

Possiamo quindi ritenerci soddisfatti perché ciascuno dei ragazzi ha dato il meglio di sé, indipendentemente dai risultati ottenuti.

Si ringrazia Giorgio Lucenti per questo entusiasmante resoconto!

mercoledì 19 aprile 2017

Fare o non fare: non c'è provare

La citazione del titolo viene dal maestro Jedi del colossal Star Wars e ben si applica alle posizioni seguenti, che il nostro Erminio Milanesi con apprezzabile spirito di autocritica, ci presenta dalla sua recente esperienza di Orvieto al Campionato del Mondo Amatori.

Mossa al Bianco: cosa giochereste?

Erminio ha optato per 17.f5 perchè confidava sul seguito 17…;h4 (dopo 17…;e5 18.fxe6 oppure 18.Ag5) 18.Af4 ritenendo la posizione superiore per il Bianco. In partita, il Nero ha effettivamente giocato 17…;h4, ma il Bianco ha continuato con 18.Dg4 finendo poi con il perdere.

Altra partita:

Mossa al Bianco: cosa giochereste?

Era stato analizzato 27.Cd6;Rf8 ed ora 28.Ag4 con posizione pressoché pari. Il seguito, invece, è stato 27.Cd6, Rf8 a cui è però seguito 28.c4;Te7 con vantaggio per il Nero che ha poi vinto.

mercoledì 12 aprile 2017

Campionato del Mondo per Amatori - atto conclusivo

Ecco l'ultimo, atteso, reportage dal nostro Erminio Milanesi:

È calato il sipario sul Campionato del Mondo Amatoriale di Scacchi.

Nessun italiano è andata a podio. Ottimo il livello tecnico in una manifestazione straordinaria con una atmosfera tutta da vivere. Che dire? Quello che la politica divide lo sport unisce!

Un torneo puntuale dal punto di vista strettamente organizzativo. Interessante la presenza di molte promesse giovanili, under 18, under 16 e under 16. Gli altri paesi si stanno muovendo più velocemente dell’Italia.

In un contesto unico, in stile villaggio olimpico, le diverse culture si sono fuse e il linguaggio universale degli scacchi ha avuto la meglio mantenendo uniti 60 diversi paesi con culture profondamente diverse. Si! Ha avuto la meglio sulla lingua inglese, su quella portoghese e quella francese. Incredibile la mimica, l’espressione facciale dei giocatori nel commentare le mosse, nell’incitare giocatori degli altri paesi con i quali si era stretta una speciale amicizia scacchistica.

Ognuno ha conservato le proprie tradizioni (colazione con marmellata al peperoncino piccante) e le proprie declinazioni etniche ma il dialogo è stato davvero profondo.

Erminio, che nel torneo avrebbe dovuto e potuto fare meglio, ha stretto amicizia in particolare con un vietnamita e un italiano. Tutti e tre hanno poi tifato per la rappresentante dello Sri Lanka, vincitrice del torneo U2000 W.

Ecco il dettaglio in alcune foto con un piccolo commento:

La forza nei capelli...

Giovani promesse 1

Giovani promesse 2

Giovani promesse 3

Una campionessa iraniana che ha partecipato anche alla competizione olimpica
 Ecco invece miei compagni di avventura: Il primo un impassibile vietnamita che analizzava anche di notte mentre il secondo, un coinvolgente ed eccentrico astigiano.

Il mio amico Hay!

Il mio amico Roberto!

Onore alla nostra amica cingalese, vincitrice del torneo U2000W

Infine, la notizia forse più importante, la prossima edizione potrebbe essere ospitata in Sardegna a Cagliari! Arrivederci al prossimo anno e… partecipiamo numerosi!!!

Archivio blog