Grazie al sostegno dei nostri amici

Grazie al sostegno dei nostri amici

domenica 8 settembre 2019

XX Memorial Ravaschietto - dietro le quinte

Da due anni la sala Ricevimenti del Comune di Crema è la sede del torneo
Si è conclusa da alcuni giorni la ventesima edizione del Memorial Ravaschietto, che ha visto la partecipazione di 80 giocatori provenienti da tutta Italia e dall'estero, sotto l'attento monitoraggio di Alessandro Brigati, arbitro della manifestazione, che quest'anno ha gestito i tre tornei senza aiuto arbitro.
Da sinistra il papà di Aldo Rovida, Fabrizio Galli e Gaddo Folcini
impegnati nel trasloco dei tavoli
Molte le persone che ogni anno rinnovano la loro partecipazione a quello che è diventato un "classico" del calendario nazionale. Il successo della manifestazione è da ricondursi al legame con il territorio, Comune e sponsor non hanno mai fatto mancare il loro supporto nel corso degli anni, e ad un gruppo di appassionati, coordinati dal presidente Gianluca Distratis, sempre disponibili a dare il loro contributo: Celso Raimondi, Fabrizio Galli, Gaddo Folcini, Marco Regazzetti, Giuseppe Esposito e Luca Marzatico hanno spostato tavoli, disposto sedie, apparecchiato scacchiere e regolato  orologi per tre giorni consecutivi.
Il consigliere Marcello Bassi durante la premiazione finale

Menzione speciale merita Aldo Rovida, vero factotum (o forse dovremmo scrivere deus ex machina?) della manifestazione: fotografo, giornalista, cartellonista per la sala torneo, supporto all'arbitro, procacciatore di sponsor, autista, tesoriere e vero punto di riferimento per tutti i partecipanti.

Distratis e Brigati durante la cerimonia conclusiva
L'appuntamento è per il prossimo anno, ma non c'è tregua per gli scacchisti cremaschi che già lo scorso sabato erano in piazza Duomo per la Notte Bianca dei bambini e sabato 28 settembre saranno alla "Festa in Piazzetta" in Piazza Fulcheria dalle 14 per un torneo a squadre riservato ai ragazzi nati dopo il 2004.

Stanchi ma felici: in senso orario Aldo Rovida, Fabrizio Galli, Gianluca Distratis,
Luca Marzatico, Celso Raimondi e Giuseppe Esposito

Nessun commento:

Archivio blog