Inserisci la tua e-mail per essere avvisato quando pubblichiamo un nuovo post

mercoledì 19 aprile 2017

Fare o non fare: non c'è provare

La citazione del titolo viene dal maestro Jedi del colossal Star Wars e ben si applica alle posizioni seguenti, che il nostro Erminio Milanesi con apprezzabile spirito di autocritica, ci presenta dalla sua recente esperienza di Orvieto al Campionato del Mondo Amatori.

Mossa al Bianco: cosa giochereste?
Erminio ha optato per 17.f5 perchè confidava sul seguito 17…;h4 (dopo 17…;e5 18.fxe6 oppure 18.Ag5) 18.Af4 ritenendo la posizione superiore per il Bianco. In partita, il Nero ha effettivamente giocato 17…;h4, ma il Bianco ha continuato con 18.Dg4 finendo poi con il perdere.

Altra partita:

Mossa al Bianco: cosa giochereste?

Era stato analizzato 27.Cd6;Rf8 ed ora 28.Ag4 con posizione pressoché pari. Il seguito, invece, è stato 27.Cd6, Rf8 a cui è però seguito 28.c4;Te7 con vantaggio per il Nero che ha poi vinto.

mercoledì 12 aprile 2017

Campionato del Mondo per Amatori - atto conclusivo

Ecco l'ultimo, atteso, reportage dal nostro Erminio Milanesi:

È calato il sipario sul Campionato del Mondo Amatoriale di Scacchi.

Nessun italiano è andata a podio. Ottimo il livello tecnico in una manifestazione straordinaria con una atmosfera tutta da vivere. Che dire? Quello che la politica divide lo sport unisce!

Un torneo puntuale dal punto di vista strettamente organizzativo. Interessante la presenza di molte promesse giovanili, under 18, under 16 e under 16. Gli altri paesi si stanno muovendo più velocemente dell’Italia.

In un contesto unico, in stile villaggio olimpico, le diverse culture si sono fuse e il linguaggio universale degli scacchi ha avuto la meglio mantenendo uniti 60 diversi paesi con culture profondamente diverse. Si! Ha avuto la meglio sulla lingua inglese, su quella portoghese e quella francese. Incredibile la mimica, l’espressione facciale dei giocatori nel commentare le mosse, nell’incitare giocatori degli altri paesi con i quali si era stretta una speciale amicizia scacchistica.

Ognuno ha conservato le proprie tradizioni (colazione con marmellata al peperoncino piccante) e le proprie declinazioni etniche ma il dialogo è stato davvero profondo.

Erminio, che nel torneo avrebbe dovuto e potuto fare meglio, ha stretto amicizia in particolare con un vietnamita e un italiano. Tutti e tre hanno poi tifato per la rappresentante dello Sri Lanka, vincitrice del torneo U2000 W.

Ecco il dettaglio in alcune foto con un piccolo commento:

La forza nei capelli...

Giovani promesse 1

Giovani promesse 2

Giovani promesse 3

Una campionessa iraniana che ha partecipato anche alla competizione olimpica
 Ecco invece miei compagni di avventura: Il primo un impassibile vietnamita che analizzava anche di notte mentre il secondo, un coinvolgente ed eccentrico astigiano.

Il mio amico Hay!

Il mio amico Roberto!

Onore alla nostra amica cingalese, vincitrice del torneo U2000W

Infine, la notizia forse più importante, la prossima edizione potrebbe essere ospitata in Sardegna a Cagliari! Arrivederci al prossimo anno e… partecipiamo numerosi!!!

venerdì 7 aprile 2017

Campionato del Mondo Amatori: aggiornamento dopo 6 turni

Una panoramica della sala di gioco

Puntuale come un orologio svizzero il nostro Erminio Milanesi ci aggiorna sul campionato mondiale di scacchi amatori in corso a Spoleto. 

Dopo 6 turni la situazione si presenta in questo modo nei diversi tornei:

· U2300 = Uno giocatore solo al comando con 5,5 e il primo italiano è al 15° posto con 3,5 punti

· U2000 = Uno scacchista al comando con 5,5 e il primo italiano è al 23° posto con 4 punti

· U1700 = un giocatore si è distinto con 6/6 punti e il primo italiano è 23° con 3,5 punti

· U2000 Femminile = la giocatrice della Sri Lanka, una ragazza che alloggia con la famiglia nrl nostro hotel, è prima con 5 punti 8nessuna italiana in competizione)

· U1700 femminile = Una scacchista con 5,5 punti al comando e l’Italia fatica con 1,5 punti

Io (Erminio) sono in affanno con 1,5 punti anche se la partita del 6 turno mi ha soddisfatto giocando una variante interessante dell’ippopotamo (che non faccio pubblicare per poterla giocare di nuovo…) arrivando in questa posizione con i pezzi neri:

Patta?!
Mi attendevo la resa subitanea dell’avversario che, invece, ha continuato a giocare. Non mi sono trattenuto e, nel mio famosissimo inglese, ho dato il via alla seguente conversazione: 

” Why you don't resign?”

“I play for draw”

“You play for draw? Do you want a draw?”

“Yes I want it!”

“OK draw!”

Thats all!

Alla prossima.

Promossi!

Masotti con il Nero in prima scacchiera
Domenica 2 aprile la squadra di Crema è partita alla volta di Ceriano Laghetto per l’ultima trasferta prevista per il CIS. Ceriano è un piccolo comune che è riuscito a costruire un fortissimo circolo scacchistico, capace di vincere per cinque volte di fila la serie Top del Trofeo Lombardia e sfornare talenti dal calibro di Luca Moroni.

Ceriano ha diverse squadre nel campionato italiano, tra cui una in serie Master. I nostri avversari facevano parte della squadra Ceriano Anadin, composta da categorie nazionali.

Alla nostra squadra, composta dal quartetto Masotti, Righini, Esposito, Raimondi, bastava un pareggio per avere la matematica promozione. La prima svolta dell’incontro arrivava dalla seconda scacchiera di Righini, che con un colpetto tattico, metteva sotto pressione l’avversario Veronelli che finiva per dimenticare la donna in presa. Righini non resisteva alla facile cattura cui seguiva l’inevitabile abbandono: 1-0.

Ma come all’esterno nubi e sole si contendevano il dominio del cielo, anche tra le 64 case le cose non erano così chiare. In terza scacchiera, si era giunti a un finale di torre e donna e pedoni e la posizione era perfettamente pari, finché Esposito, non commetteva un errore nel posizionare la donna permettendo all’avversario Ronconi di liquidare forzatamente tutti i pezzi pesanti e giungere a un finale di pedoni vinto.

Sull’1-1 il punto decisivo arrivava dalla prima scacchiera, dove Masotti concludeva la sua brillante partita vincendo un finale di alfieri neri contro Greco.

Con la matematica promozione ormai acquisita, Raimondi cercava di tenere un finale inferiore, ma il tentativo si rilevava infruttuoso.

Il punteggio finale di 2 a 2 ci regala la matematica promozione in serie C con un turno di anticipo! Un grande ringraziamento va tutti i giocatori della nostra squadra e a tutti quelli che ci hanno sostenuto.

Domenica 23 ci sarà l’ultimo turno con la sfida contro Torre&cavallo Gialla. Uno scontro ormai ininfluente ai fini della classifica.

Ringraziamo Giuseppe Esposito per i suoi reportage e per aver condotto la squadra a questa storica promozione!

lunedì 3 aprile 2017

Ultime da Spoleto

La corte della Rocca di Spoleto dove si disputa il Torneo
Come promesso il nostro Erminio Milanesi ci aggiorna dal
Campionato Mondiale di Scacchi per Amatori in corso a Spoleto in questi giorni

Dopo tre turni di gioco questa è la situazione nei vari tornei:
  • U2300 - tre giocatori a punteggio pieno con il primo degli italiani al 18° posto
  • U2000 - cinque scacchisti a 3 punti con il primo italiano all'11° posto
  • U1799 - un solo giocatore a punteggio pieno, con l’Italia al 17° posto
Per la sezione femminile:

  • U2000 - un'aspirante al titolo solitaria al primo posto e nessuna italiana in gara
  • U1700 - una scacchista in fuga a punteggio pieno ed un'italiana al 13° posto
E per il cremasco Erminio come sta andando il torneo?

Beh diciamo che, per vedere il bicchiere mezzo pieno, useremo il metro della classifica parziale riferita a quella iniziale.

Su 93 contendenti Erminio partiva 67° come rating. Per fare un buon torneo la posizione finale dovrebbe essere attorno a 35° posto, per un pessimo torneo 80° e per un torneo senza infamia e senza lode dovrebbe essere confermata la posizione iniziale. Dopo tre turni siamo ad un torneo senza infamia e senza lode con 1 punto realizzato su 3 disponibili e con una classifica che conferma, di fatto, la posizione iniziale. Ma ci sono ancora 6 turni da giocare…

La partita di domenica pomeriggio è stata quella dove Erminio ha ottenuto la prima vittoria.

La mossa è al Bianco, che ha una superiorità evidente:
Voi come continuereste?
Naturalmente si poteva giocare 1. b4 ma, dopo quattro ore di gioco, la semplificazione era d’obbligo e, dopo, 1.Td6;Rf7 2.TxAe6!;RxTe6 3.Rxh3 il Nero non può fermare l’avanzata dei pedoni avversari, mentre il Bianco può fermare quella dei pedoni neri: Erminio porta a casa il suo primo punto!

Arrivederci con l’aggiornamento dopo il sesto turno!

sabato 1 aprile 2017

Un cremasco al Campionato del Mondo!

La sede di gioco
Il nostro Erminio Milanesi, che ringraziamo, ci ha inviato il seguente resoconto...

Il Campionato Mondiale Amatori si gioca dal 1996. Per vent’anni hanno potuto partecipare i giocatori e le giocatrici con al massimo 2000 punti Elo ma, dal 2016, è stata aggiunta la categoria Under2300. Tanto per intenderci e giusto per capire in Italia ci sono meno di 100 giocatori over 2300. Sopra tale valore di Elo si entra tra le categorie Maestri Fide, Maestri Internazionali e Grandi Maestri.

Tre i Campionati Mondiali Amatori previsti per gli uomini:Under2300, Under2000 e Under1700; per le donne c’è l’Under 2000 e l’Under 1700.

L’Italia organizza per la prima volta il Campionato del Mondo Amatori 2017 a Spoleto, dal 1 al 9 aprile 2017. I Campionati si svolgono presso la splendida Rocca Albornoziana e l’organizzazione è curata dall’Accademia Internazionale di Scacchi.

Nove turni di gioco per ogni Campionato, con cadenza di 90 minuti per 40 mosse + 30 minuti per finire con incremento di 30 secondi dalla prima mossa.

Ai vincitori dei Campionati Under2300 e Under2000 sarà conferito il titolo di Maestro Fide; al vincitore dell’Under1700 (così come ai secondi e terzi classificati dell’U2300 e U2000) verrà assegnato il titolo di Candidato Maestro Fide.

Gli Italiani non hanno mai conquistato il podio in questa manifestazione, confidiamo sul fatto di giocare in casa…

La Sezione Under 2300 è partita con 64 contendenti dei quali 16 italiani; la Sezione Under 2000 ha 93 iscritti (io sono in questo torneo al 67 posto come rating); gli Under 1700 vedono 69 scacchisti con 15 italiani mentre, nelle sezioni femminili, ci sono 10 giocatrici nell’Under 2000 (e nessuna presenza italiana) e 14 contendenti nell’Under 1700 con una presenza italiana.

L’Italia vanta 56 giocatori iscritti (la metà Umbri) su 250 ma numerosi sono le delegazioni di Mongolia, Colombia, Russia, Angola ed India.

Il torneo è iniziato e che dire? Una bellissima sensazione con oltre 60 nazionalità diverse (sembra una olimpiade!); si mangia negli stessi ristoranti e si dorme negli stessi alberghi. Vien da sorridere se si osserva gli scacchisti di tutto il mondo apprezzare la nostra enogastronomia italiana con le solite difficoltà evidenti nell’utilizzare la forchetta per la pastasciutta. Da questo punto di vista Erminio ha la qualifica di GM… Gran Mangione!

Lunedì il primo resoconto sui primi tre turni del torneo!

Archivio blog